Forare le Piastrelle

Condividi:

Forare le piastrelle in gres, materiale molto diffuso per rifinire solitamente bagni e cucine, è un operazione particolarmente impegnativa e delicata, ma può essere semplificata notevolmente utilizzando gli strumenti giusti.

Un valido strumento sono le punte diamantate auto-raffreddanti Bosch Easy Dryper per trapano, utilizzabili a secco, dalla lunga durata, garantiscono un vantaggio in termini di tempo e di difficoltà nelle operazioni di foratura.

Il raffreddamento delle punte è garantito da un refrigerante vegetale presente all’interno del corpo principale, durante la foratura questo liquido fuoriesce attraverso l’estremità della punta e raffredda la parte diamantata.

Il liquido viene liberato dalla rotazione della punta la cui azione raffreddante impedisce il consumo prematuro dei diamanti e migliora la durata della punta.

La durata e l’efficacia delle punte diamantate è funzione del corretto utilizzo:
le punte easy dry sono adatte per il solo utilizzo su pareti verticali, di modo ché, durante l’operazione rimangano in posizione pressoché orizzontale.

Per praticare il foro, occorre iniziare con un angolo leggermente inclinato, per poi procedere con dei leggeri movimenti circolari. Con le punte da 6 a 14 mm il materiale asportato dal centro del foro non deve essere rimosso, poiché funge da contenimento per il liquido refrigerante.

Con l’avanzamento della foratura e con le forature successive, il materiale, verrà spinto dalla pressione, dal centro del foro all’interno della punta favorendo il convogliamento dell’olio verso la parte diamantata della punta.  

Per maggiori informazioni, visita la pagina del produttore.

Potrebbero interessarti anche...